Milano, Segre presenta il suo film sui migranti: c’è anche Gino Strada, ma il “fucile” spara a salve [Ecco il trailer]

C’è anche Gino Strada, ex militante comunista e fondatore di “Emergency“, alla proiezione de “L’ordine delle cose“. Pochi giorni prima aveva definito il Ministro degli Interni Marco Minniti uno “sbirro” per il modo in cui ha fermato gli arrivi dei migranti, questo sabato, a Milano, si è invece presentato alla proiezione di un docu-film proprio su uno sbrirro che fa il ‘lavoro sporco’ in Libia per conto di un governo italiano ormai determinato a fermare gli arrivi. La storia costruita da Andrea Segre l’avrà ispirato. Peraltro, c’è anche lui, il giovane regista Segre, a presentare la sua opera al pubblico di un (a dir poco) rinnovato cinema Anteo, inaugurato nella nuova formula di “villaggio multimediale” proprio la sera prima alla presenza del sindaco Beppe Sala.

Continua a leggere