La morte di Niccolò? Colpa della mafia cecena: la folle teoria di Saviano su Lloret de Mar

Non ce la fa proprio.

L’autore di Gomorra, il criticatissimo Roberto Saviano, deciso ormai a pontificare su tutto, neanche stavolta è riuscito a spogliare i panni della maestrina e, a circa tre settimane dalla tragica morte di Niccolò Ciatti, ucciso a Lloret de Mar  in Spagna, non ha esitato ad usare la storia del 22enne siciliano nel tentativo – divenuta ormai preoccupazione costante – di accreditarsi come esperto di criminalità organizzata internazionale. E, così, non si è fatto scrupoli ad usare proprio la storia di Niccolò per proporre un collegamento del tutto immaginario tra la rissa in una discoteca della cittadina spagnola e la “mafia russa”.

Continua a leggere