M5S, approvato codice etico “salva Raggi”: sugli indagati deciderà Grillo

Il M5S ha un codice etico tutto nuovo. L’hanno votato circa 41mila iscritti ed è stato approvato, annuncia il blog di riferimento del movimento, “con il voto favorevole del 91% dei partecipanti, pari a 37.360 iscritti”. Un plebiscito. Il capo indica la rotta ed il popolo vota quello che il capo desidera. Ma la chiamano ancora democrazia diretta perché il capo si fa chiamare garante, il che suona un po’ sovietico, oppure orwelliano, come ha giustamente osservato l’Huffington Post proprio in merito al codice etico in questione.

Continua a leggere