Londra, apre a ritmo di jazz la mostra dello scultore sardo Pinuccio Sciola [VIDEO]

Quattro eventi speciali e sofisticate sonorità jazz per la sua inaugurazione: si è aperta così, all’Istituto Italiano di Cultura di Londra, l’esposizione “Sounding Stones”, dedicata alle opere di Pinuccio Sciola.

Artista sardo di fama mondiale, le sue “sculture sonore” sono state esposte in tutto il mondo fin da quando, a metà degli anni Sessanta, ha inizio la sua ricerca della musicalità della pietra. Nel suo studio che è anche studio tecnico della materia, la pietra è però materia viva, con una propria memoria, una propria energia e tutto il mistero di un materialità che attraversa il tempo. Continua a leggere

“1917”, llega al cine una película que no puedes perderte

El director de la película es Sam Mendes, quien ya logró ganar un Oscar por dirigir “American Beauty” en su debut y que ahora, en su última película, “1917”, confirma sin dudas su talento: dos horas de película que te dejan pegado al asiento, gracias a una edición que es adrenalina pura.

Presentado en Londres el 4 de diciembre en presencia de la familia real inglesa y distribuida en los cines estadounidenses el 25 de diciembre, la película fue estrenada en Reino Unido y España hace cuatro días. Continua a leggere

“1917”, un film da non perdere nei cinema italiani dal 23 gennaio

La regia è di Sam Mendes, colui che riuscì a vincere un Oscar per la regia già al suo esordio conAmerican Beauty“.
E che, nel suo ultimo film, “1917”, conferma ancora il suo talento grazie a due ore di film che ti incollano alla poltrona.
Presentato in anteprima a Londra lo scorso 4 dicembre alla presenza della famiglia reale inglese, distribuito nelle sale statunitensi lo scorso 25 dicembre e uscito nel Regno Unito due giorni fa, la pellicola sarà nei cinema italiani a partire dal prossimo 23 gennaio. E vi consiglio di non perdervela.

Continua a leggere

Ferrajoli e il costituzionalismo mondiale: “la sovranità è un relitto pre-moderno”

Fiorentino classe 1940, Luigi Ferrajoli, oggi docente di Filosofia del Diritto all’Università degli Studi Roma Tre, è anche e soprattutto un ex magistrato che, negli anni Sessanta, figura tra i fondatori di Magistratura Democratica, la corrente di sinistra dell’Associazione Nazionale Magistrati.
Laureato in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma nel 1962, Ferrajoli è uno dei principali allievi di Norberto Bobbio, considerato uno dei filosofi della politica più rilevanti del secondo Novecento, nonché intellettuale vicino alla sinistra (nel ’67 partecipa alla costituente del Partito Socialista Unificato; nel ’71 è tra i firmatari della lettera contro il commissario Luigi Calabresi; nel ’84, nominato senatore a vita da Sandro Partini, si iscrive al gruppo socialista per poi passare, nel ’96, al Partito Democratico della Sinistra).

Dimessosi dalla magistratura nel 1975, Ferrajoli ha poi iniziato la sua carriera accademica come professore ordinario nell’Università degli Studi di Camerino.
In questi anni, pubblica diversi articoli sul quotidiano comunista “Il Manifesto” e partecipa a diverse sessioni del Tribunale permanente dei Popoli (TPP), organismo transnazionale fondato a Bologna nel 1979 su iniziativa del (nel frattempo scomparso) senatore socialista antifascista Lelio Basso.

Dal luglio 2006 al marzo 2008 è membro della Commissione di studio per la riforma del codice penale istituita con decreto del Ministero della Giustizia il 27 luglio 2006 dal neo-insediato governo Prodi II: la Commissione è presieduta da Giuliano Pisapia, attuale sindaco di Milano, deputato per Rifondazione Comunista per ben due legislature, oggi europarlamentare per il Pd.

Risale, invece, al 1995 il suo libro “La sovranità nel mondo moderno – Nascita e crisi dello Stato nazionale” *, essenziale per cogliere alcuni aspetti teorici importanti della critica alla sovranità nella dottrina politica, per comprendere l’atteggiamento di una certa giurisprudenza nel favorire la perdita di sovranità da parte degli Stati rispetto alle istituzioni sovranazionali e, non di meno, per osservare ancora una volta l‘humus politico-culturale in cui si sviluppano le idee anti-sovraniste.

Secondo Ferraojoli, la sovranità è “un relitto pre-moderno”, “virtualmente in contrasto” con la “modernità giuridica” di cui è pure “all’origine”. Continua a leggere

La Royal Academy of Arts celebra Gormley [FOTO]

LONDRA – Inaugurata lo scorso 21 settembre, la spettacolare esibizione del famoso scultore londinese Antony Gormley – la più importante in una galleria pubblica nel Regno Unito da oltre un decennio – si chiuderà il prossimo 3 dicembre. Ospitata dalla Royal Academy of Arts, per celebrare l’opera di uno dei suoi più importanti accademici, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, l’esposizione riporta alle principali tematiche dell’artista: il corpo umano, il tempo e lo spazio, declinati attraverso l’uso di elementi organici e industriali nelle maniere più svariate. Continua a leggere