“1917”, un film da non perdere nei cinema italiani dal 23 gennaio

La regia è di Sam Mendes, colui che riuscì a vincere un Oscar per la regia già al suo esordio conAmerican Beauty“.
E che, nel suo ultimo film, “1917”, conferma ancora il suo talento grazie a due ore di film che ti incollano alla poltrona.
Presentato in anteprima a Londra lo scorso 4 dicembre alla presenza della famiglia reale inglese, distribuito nelle sale statunitensi lo scorso 25 dicembre e uscito nel Regno Unito due giorni fa, la pellicola sarà nei cinema italiani a partire dal prossimo 23 gennaio. E vi consiglio di non perdervela.

Siamo in Francia (anche se le riprese sono state girate nel Regno Unito, nella riserva naturale di Hankley Common), prima guerra mondiale, in trincea con le truppe inglesi: a due giovani soldati verrà affidato l’incarico impossibile di attraversare le linee nemiche per consegnare un messaggio che può evitare un massacro.
E Mendes ci racconta la loro impresa con l’incomparabile capacità di trascinarci sul campo di battaglia, in una rappresentazione dura e incredibilmente reale, in cui non c’è glorificazione della guerra ma c’è il naturale riconoscimento dell’eroismo e del coraggio.
La drammaticità è costante, la fotografia in alcune scene è insuperabilmente suggestiva ma è invidiabile, soprattutto, l’abilità nel captare e trasmettere emozioni e stati d’animo, come accade in particolare nella scena catartica del ‘canto del soldato’, che sembra concentrare tutta la tensione e la disperazione accumulata in pochi istanti di pura ‘pace’.
Emmanuel Raffaele Maraziti

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.