Coronavirus, per gli Usa monito a “riportare a casa” la produzione

Gli Usa devono dipendere di meno dai mercati stranieri, questo l’imperativo dell’amministrazione americana a guida Trump che, con questo obiettivo, conta anche di riportare a casa i posti di lavoro dell’industria manifatturiera scippati da economie con costo della manodopera più basso.

Ecco perché Peter Navarro, che alla Casa Bianca si occupa proprio delle politiche sul commercio e l’industria, pur ammettendo che sarebbe cinico vedere nel coronavirus una opportunità politica, ha spiegato in una intervista che, oggettivamente, lo scoppio del caso coronavirus ha mostrato la vulnerabilità causata dalla dipendenza di alcuni settori da produzioni cinesi o comunque estere. Secondo Navarro, quanto accaduto dovrebbe far aprire gli occhi sulla questione e potrebbe permettere di spingere sulle imprese per “riportare a casa” la produzione di componenti essenziali della catena di distribuzione americana, soprattutto per quanto riguarda settori connessi alla salute e alla sicurezza pubblica.
“Tutto quello che stiamo facendo è analizzare lo scacchiere: per la salute pubblica e la sicurezza nazionale ed economica, in questo caso dobbiamo fare esattamente questo“, ha affermato Navarro. Tesi ovviamente in controtendenza rispetto ad una visione dell’economia globalizzata a cui sfugge, nell’analisi dell’allocazione della produzione a livello mondiale, il piano politico e l’interesse nazionale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.