“Burocrazia incompetente e ferma al secolo scorso”, parola della Commissione parlamentare sulla digitalizzazione

Qualche giorno fa ho smarrito la mia carta prepagata e avendo ovviamente necessità di averne una nuova, sono andato subito nella mia filiale delle Poste Italiane, a Milano. Caso (non eccezionale) vuole che, insieme alla carta, abbia smarrito anche il codice fiscale e che ciò – a volte la sfiga – accadesse proprio il giorno seguente all’acquisizione in aggiunta del secondo cognome e, quindi, di una nuova carta d’identità. In teoria, comunque, ho tutto quello che serve, denuncia di smarrimento (con numero della carta smarrita e codice di recupero) e, soprattutto, un documento dell’anagrafe che attesta: Emmanuel Raffaele è la stessa persona di Emmanuel Raffaele Maraziti.

Sono fiducioso ma, quando arrivo, l’impiegato non sa come uscirne. Continua a leggere

Annunci