“E’ bianca, non può occuparsi di arte africana”: anti-razzisti contro il Museo di Brooklyn

Risultati immagini per Kristen Windmuller-Luna brooklynNei giorni scorsi un annuncio del Brooklyn Museum ha scatenato “curiose” polemiche in rete, attirando l’attenzione dei principali quotidiani americani: Kristen Windmuller-Luna – 31 anni e un dottorato di ricerca in Storia dell’arte africana a Princeton, una laurea a Yale, già collaboratrice del Metropolitan Museum of Art e docente alla Columbia University -, a partire da aprile, è la nuova curatrice della sezione di arte africana del museo newyorkese. Una collezione di oltre 6mila oggetti, che la Windmuller-Luna – secondo la volontà espressa dalla direzione in un comunicato – dovrà ripensare e riorganizzare nella loro presentazione, anche nell’ottica di un maggiore “dialogo visivo” con il resto della collezione museale.

Tutto bene, tranne che social e quotidiani hanno reagito alla notizia con titolo di questo genere: “La gente vuole sapere perché il nuovo curatore della sezione di arte africana del Museo di Brooklyn è bianco” (Huffington Post), “Museo criticato dopo aver assunto un curatore bianco per la mostra di arte africana” (New York Post), “Il Museo di Brooklyn scatena l’indignazione assumendo un curatore bianco per la mostra d’arte africana” (Daily Mail) e, ancora, “Museo designa una donna bianca come curatrice dell’arte africana, scatta l’indignazione” (News Week). Il tutto condito da una carrellata di twit mirati a contestare la scelta e puntare il dito contro il “neo-colonialismo artistico“. Secondo gli scettici, sarebbe stato possibile scegliere una persona di colore altrettanto preparata. Appena il 4% degli afro-americani (il 3% degli ispanici e 3% degli asiatici) ricopre un ruolo di responsabilità nei musei americani, una situazione che Chika Okeke-Augulu, professore di arte africana a Princeton, attribuisce però allo scarso interesse per il settore da parte degli studenti di colore.

Kristen è la scelta perfetta“, ha replicato in un comunicato la responsabile del museo Jennifer Chi a chi pensa di trasformare l’anti-razzismo in una guerra contro i bianchi e contro il merito.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.