Intelligenza artificiale e “Big Data”, per Formigoni “c’è rischio riduzione in schiavitù”

L’uomo, l’intelligenza artificiale e Big Data“. Una questione che, secondo Roberto Formigoni, ex presidente della Regione Lombardia che assiste in veste non ufficiale alla conferenza organizzata da “Esserci” al teatro Rosetum di Milano, rischia di portare con sé un “drammatico problema di libertà“. “Servono garanzie”, aggiunge, “c’è il rischio di una riduzione in schiavitù di tutti“. Come dargli torto. Continua a leggere