Tafida Raqeeb arriva in Italia, un ospedale inglese l’aveva condannata a morte

Risultati immagini per tafida raqeebE’ arrivata ieri in Italia la piccola Tafida Raqeeb, 5 anni, che il Royal London Hospital aveva praticamente condannato a morte, dando inizio all‘ennesima battaglia legale nel Regno Unito sul tema del fine vita, stavolta vinta dai genitori.

Cittadini britannici originari del Bangladesh, il padre Mohamed Raqeeb, costruttore edile di 45 anni, e la madre Shelina Begum, avvocatessa di 39 anni, hanno ora rinnovato – tramite il loro legale Filippo Martini di Giuristi per la vita la richiesta di cittadinanza italiana già presentata un anno e mezzo fa, al fine di facilitare le cure da un punto di vista sia burocratico che economico.

Partita da Londra, Tafida e la sua famiglia sono giunti all’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova ieri poco dopo le 19, accolti dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, prima di raggiungere il Gaslini, dove la bambina potrà essere finalmente curata, grazie al parere dell’Alta Corte Britannica che aveva negato al Royal London Hospital la possibilità di bloccare la ventilazione.

Rimasta in stato di coscienza minima da febbraio, dopo un’emorragia cerebrale dovuta ad una malformazione ed un intervento al King’s College hospital, la piccola ha aperto diverse volte gli occhi, dimostrando anche la capacità di reagire alla voce della madre. Seppure il danno cerebrale sia permanente, i genitori sottolineano infatti i segnali di miglioramento dati dalla figlia, che secondo i giudici, sulla base dei referti, non è in una situazione talmente disperata da giustificare lo stop alle cure.

Musulmani e contrari anche per motivi religiosi alla decisione dell’ospedale inglese, i genitori di Tafida hanno potuto affrontare tutte le spese necessarie anche grazie ad una raccolta fondi di oltre 48mila sterline.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.