Rifugiati in Europa, nel 2012 boom dei siriani

Syrian refugees walk out the container cOltre centomila stranieri nel 2012 hanno richiesto e ottenuto asilo politico in Europa, 102.700 per la precisione.
E indovinate quale nazionalità è improvvisamente balzata in cima  alla lista dei richiedenti asilo?
Ovviamente la Siria, l’ennesimo paese del quale l’Occidente ha deciso di rovesciare il regime e dalla quale proviene ben il 18,2% delle persone (18.725).

A seguire cittadini dell’Afghanistan (caccia a Bin Laden, esportazione della democrazia e difesa dei diritti civili o motivazione a scelta, ricordate?) con 13.485 persone (il 13,1%) ed, infine, della Somalia con 8.105 persone (7,9%).

Oltre quattrocentomila sono state invece le domande: 96.075 per la Francia, 88.110 per la Germania, 47.475 per la Svezia, 37.510 per il Regno Unito e, dopo Belgio, Austria, Svizzera e Norvegia, soltanto 14.970 per l’Italia.

Più della metà – al contrario del dato complessivo per il quale circa un quarto risultano le domande accettate – sono riusciti ad ottenere asilo, 9.270 persone per l’esattezza: malesi, soprattutto, a cui seguono somali, afghani e via di seguito.

Oltre il 70% dei siriani – rileva Eurostat – hanno scelto la Svezia e, soprattutto, la Germania, che risulta essere la prima meta anche per gli afghani e per gli iracheni.

fonte: Eurostat

Fai clic per accedere a 3-18062013-AP-EN.PDF