Trump: oggi il generale Lee, domani abbatteremo le statue di Washington? L’estrema sinistra è violenta e ha le sue colpe [VIDEO]

Alla fine è intervenuto, in stile Donald Trump, senza peli sulla lingua, politicamente scorretto ma senza lasciare nulla al caso e, in risposta ad una giornalista che gli chiedeva un commento sui fatti di Charlottesville, ha risposto: “C’erano persone che protestavano molto tranquillamente contro la rimozione della statua di Robert E. Lee e lo facevano in maniera assolutamente legale perché – non so se lo sapete – ma loro avevano un permesso, l’altro gruppo non ce l’aveva”. E l’altro gruppo, ovviamente, è quello che il presidente degli Stati Uniti definisce – per richiamare la definizione di alt-righ data agli estremisti di destra- “alt-left”, la sinistra alla quale Trump attribuisce, a parte l’illegalità della protesta, buona parte delle colpe per gli scontri e le violenze.

 

“Cosa vogliamo dire a proposito della sinistra che è andata a caricare l’alt-right? Non vi sembra che abbiano qualche colpa? Cosa vogliamo dire del fatto che caricavano con bastoni nelle mani? Non c’è nessun problema con loro? Io credo di si. C’era un gruppo da una parte”, ha spiegato il presidente, “ed un gruppo dall’altra e sono andati incontro l’un l’altro con i bastoni ed è stato scorretto, orribile e brutto da vedere. Ma c’era certamente un’altra fazione, c’era un gruppo di sinistra – hai appena detto che erano di sinistra [spiega riferendosi all’interlocutore, ndr] – venuto ad attaccare violentemente l’altro gruppo. E c’erano anche brave persone – come c’erano dall’altro lato – che erano lì per protestare contro la rimozione una statua molto importante per loro e la rinominazione di un parco da Robert E. Lee ad un altro nome. C’erano molte persone in questo gruppo a parte i neo-nazisti ed i nazionalisti bianchi e la stampa non li ha trattati assolutamente bene. C’erano persone che protestavano molto tranquillamente contro la rimozione della statua di Robert E. Lee e lo facevano in maniera assolutamente legale perché – non so se lo sapete – ma loro avevano un permesso, l’altro gruppo non ce l’aveva”.

“Killing nazis is my heritage”, lo slogan violento di uno dei manifestanti dell’estrema sinistra

Parole che hanno suscitato ovviamente le reazioni isteriche dei media, che sembra abbiano visto un film in cui, evidentemente, i nazionalisti si scontravano da soli, negando l’atteggiamento non certo pacifista dei manifestanti di sinistra. Il merito di Trump, dunque, è di aver chiarito che esiste anche una sinistra estremista, che quella sinistra era in piazza e che non tutti quelli che hanno manifestato idee diverse alle loro, difendendo quella statua, sono estremisti o razzisti o violenti. Un intervento di buon senso per il quale Trump è stato addirittura accusato da “The Independent” di voler scatenare una “guerra civile”, oltre ad essere accusato di essersi di fatto rimangiato le dichiarazioni di condanna del razzismo e dell’estremismo neonazista, giunte dopo altri due giorni di polemiche dovute al silenzio iniziale. La verità è che Trump, anche in questo intervento, non ha esitato a prendere le distanze dalle sigle della destra radicale, definendoli “bad”, cattivi, ma lo ha fatto senza per questo prendere le distanze dalla causa portata e, anzi, tracciando quasi una rotta, a suo modo di vedere, distante dagli estremisti ma non allineata al politicamente corretto. Non a caso, le sue dichiarazioni arrivano dopo giorni che lui stesso ha ammesso di aver usato per capire quanto accaduto. Non sono, dunque, parole dette a caso e mostrano un indirizzo politico preciso.

“Questa settimana vogliono rimuovere le statue di Lee. Poi, Stonewall Jackson. Poi toccherà a George Washington?”, ha del resto aggiunto facendo notare che anche il primo presidente americano possedeva degli schiavi e, di fatto, schierandosi esplicitamente sulla causa della rimozione delle statue dedicate ai confederati.

Emmanuel Raffaele

le statue di George Washington?”.

Annunci

2 risposte a "Trump: oggi il generale Lee, domani abbatteremo le statue di Washington? L’estrema sinistra è violenta e ha le sue colpe [VIDEO]"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.